Home Eventi Il Teatro Nuovo si prepara a una ripresa in grande stile

Il Teatro Nuovo si prepara a una ripresa in grande stile

Ciak non si gira.  Il cinema, il teatro, l’arte in generale è ferma, come sospesa nell’aria. Nelle lunghe pagine dei vari DPCM (termine ormai entrato nel nostro lessico quotidiano) non c’è traccia di questo mondo.

È certo d’attualità la citazione latina: “primum vivere deinde philosophari”, ma forse ci si scorda che c’è molta gente che vive promuovendo cultura.

Noi che gestiamo la sala, ultimo anello di una lunga catena, sappiamo che dietro uno spettacolo c’è un vasto mondo che lo rende possibile: dal produttore al regista, agli artisti, alle comparse; dall’ addetto alle luci a quello dei suoni; dagli scenografi ai costumisti e alle sarte; dai costruttori ai trasportatori… Tanti professionisti che aspettano un segnale per riprendere, per rimettere in moto la macchina.

E intanto i molti che sono confinati in casa in questi mesi riscoprono l’importanza di un libro, di un film, di un intrattenimento televisivo e di un buono spettacolo teatrale: li sentiamo come preziosi compagni del nostro quotidiano. Qualcuno paventa che una volta tornati alla normalità tutto non sarà come prima. Il cinema verrà distribuito in primis sulle piattaforme social, il teatro si avvarrà della televisione. Una rivoluzione insomma.

Noi invece siamo fiduciosi che la sala continuerà ad essere insostituibile.  Il teatro per avverarsi ha bisogno di un “corpo a corpo”, con un tu che si muove, guarda e parla  ad un tu che risponde, che sobbalza dalla sedia per una risata o che si asciuga una lacrima nel buio della sala; e un film è più bello sul grande schermo e gustato in compagnia.

Anche la nostra sala, come le altre 1200 sale sparse sul territorio, soffre per questa forzata interruzione. Anche noi abbiamo scritto alla Provincia, e ci siamo rivolti alla Regione perché non venga meno il loro sostegno, perché comprendano il valore sociale e culturale di questi presidi.

Nel frattempo non siamo stati con le mani in mano. Stiamo partecipando a bandi regionali e nazionali, e siamo tornati a investire nella struttura per renderla sempre più adeguata ai grandi eventi. Abbiamo già provveduto a sanificare la sala e a dotarci di tutti gli strumenti, sanitari e non, che saranno necessari per renderla fruibile.  Stiamo anche predisponendo consistenti interventi manutentivi, che si riveleranno fruttuosi nel prossimo futuro. La stagione teatrale ripartirà da dove l’abbiamo lasciata.  Fiore all’occhiello della programmazione 2020/21 saranno i 3 spettacoli tanto attesi e rimasti in sospeso: “Pesce d’aprile” con Cesare Bocci; “Così parlò Bellavista” con Marisa Laurito e “Manicomic” con la mitica Rimbamband.  Seguiranno altri spettacoli di rilevanza nazionale che non finiranno di stupire. E riprenderanno con la prosa anche gli spettacoli per le famiglie e per le scuole. Stiamo pensando, una volta ritornati alla  normalità,  di organizzare, in accordo e in contemporanea  con le altre sale della comunità, un importante evento, per invitare in modo “speciale”  personale medico, infermieristico, protezione civile e associazione no profit, coloro che non si sono risparmiati in questi drammatici mesi di pandemia, per ringraziarli a nome di tutta la comunità arcorese.

Rinnoviamo, quindi, come sempre, un caloroso invito ai nostre affezionati abbonati e a quanti amano seguire, nella nostra sala, spettacoli di qualità.

LA DIREZIONE del CINEMA TEATRO NUOVO di ARCORE

Data

01 Giu 2020 - 30 Lug 2020
Ongoing...

Ora

00:00

Etichette

Cinema,
Fuori Abbonamento,
In Abbonamento

Luogo

Cineteatro Nuovo
via San Gregorio, 25 20862 Arcore
Categoria
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.